Mar. Ago 4th, 2020

Verso il sold out, per il concerto con Roby Facchinetti al Casini si Trestina, con incasso in beneficenza a favore della ASP Muzi Betti

Il concerto della ripartenza, della speranza e solidarietà: Roby Facchinetti sul palco dello stadio “Lorenzo Casini” di Trestina. Il cantautore, compositore e tastierista dei Pooh, icona della musica italiana nel mondo, che ha firmato pezzi memorabili come Piccola Katy (1968), Tanta voglia di lei e Pensiero (1971), Noi due nel mondo e nell’anima (1972), Parsifal (1973), Dammi solo un minuto (1977), Chi fermerà la musica (1981), Uomini soli (1990), La donna del mio amico (1996), Dimmi di sì (1999) e ultimo in ordine di tempo “Rinascerò, rinascerai”, inno alla vita nel periodo Covid realizzato in collaborazione con Stefano D’Orazio, sarà il protagonista di uno fra i primi grandi concerti (“Inseguendo la mia musica” Summer Tour 2020) in Umbria, in programma, Mercoledi 29 Luglio, alle ore 21,30 allo Stadio Casini di Trestina. Settecento posti a sedere tutti distanziati secondo le ferree normativi anti-Covid allestiti sul manto erboso dell’impianto sportivo che quattro anni fa ospitò un altro big della canzone italiana come Gaetano Curreri, leader degli “Stadio”. Un vero e proprio evento dell’estate e della Fase3 fra musica, cultura, sport e solidarietà ideato dai dirigenti dello Sporting Club Trestina, il presidente Leonardo Bambini ed il vice-presidente, Valerio Galizi in testa, che ne hanno illustrato questa mattina in conferenza stampa i dettagli ed il significato sociale. All’incontro con i giornalisti anche il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore allo Sport, Massimo Massetti (il comune ha patrocinato evento) e l’amministratore unico di Sogepu, Christian Goracci, “main sponsor” e principale sostenitore logistico del concerto assieme a diverse altre aziende ed imprese del territorio. “Non è la prima volta che lo sport si affianca ad iniziative di solidarietà e beneficienza e come Sporting Club Trestina abbiamo deciso di dare un segnale concreto per la ripresa in termini di speranza e contributo economico. Roby Facchinetti con la sua storia ed in particolare con il suo brano “icona” dedicato alla sua città Bergamo e a tutti gli eroi del Covid-19 rappresenta un segnale di speranza ed unità nazionale che abbiamo voluto cogliere con l’allestimento di questo concerto con parte dell’incasso che sarà devoluto alla Asp “Muzi Betti” uno dei simboli assieme all’ospedale di questi mesi di emergenza che abbiamo vissuto. Grazie alla Prefettura di Perugia, alla Questura, alle forze dell’ordine, alla Protezione Civile, alla Croce Rossa, Croce Bianca, al comune, alla Sogepu e ai tanti sponsor siamo riusciti a mettere in piedi un evento che si avvia al tutto esaurito con richieste di biglietti dai fans di Facchinetti sparsi in Italia”, hanno concluso Bambini e Galizi. “Un test importante per la ripartenza anche della vita, delle iniziative pubbliche che si colora di solidarietà desiderio di stare insieme all’insegna della musica d’autore in sicurezza e rispetto delle regole previste dai protocolli. Abbiamo emanato anche una specifica ordinanza per rendere ancora più sicuro e sotto controllo un evento reso possibile grazie alla sinergia e regia della Prefettura di Perugia, Questura e forze dell’ordine”, hanno precisato il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore allo Sport, Massimo Massetti che hanno ringraziato infine la Sogepu per la fondamentale e fattiva collaborazione. All’ingresso dello stadio (previsto per le ore 19,30) a tutti i possessori del biglietto e di un posto a sedere, verrà misurata la temperatura corporea e consegnata una mascherina ed un flacone di igienizzante dagli addetti dell’organizzazione grazie al protocollo sanitario messo in atto da Sogepu come precisato dall’amministratore unico, Goracci. Per gli ultimi posti disponibili info prevendita Stadio Casini: 075-8642152 – 338-4462559 – 338-8524852.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: