Gio. Lug 9th, 2020

E45, Ceccarelli: “Fosse stato per Casucci, niente contributi alle aziende della Valtiberina”

“Se fosse stato per il consigliere Casucci, le aziende della Valtiberina danneggiate dalla chiusura della Sgc E45 non avrebbero beneficiato del contributo di 8000 euro per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato, perché la legge che contiene questa norma non sarebbe stata approvata, visto che la Lega ha votato contro la variazione di bilancio che apre a questo tipo di possibilità per tutte le imprese che hanno sede legale o una unità produttiva nei comuni della zona”.

L’assessore a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, replica così alle dichiarazioni del consigliere regionale della Lega apparse sulla stampa locale a proposito del contributo previsto dalla legge regionale per le aziende danneggiate dalla chiusura di un tratto della E 45.

“E’ singolare – prosegue Ceccarelli – che un consigliere regionale, dopo 5 anni di legislatura, finga di non sapere, ma forse tenta solo di prendersi meriti non suoi, che per far sì che singole disposizioni siano applicabili, bisogna che l’intera legge sia approvata, altrimenti si fa solo un esercizio di vuota propaganda, che non porta alcun beneficio ai territori. La realtà è che la Regione ha accolto e trasformato in misure concrete, le sollecitazioni pervenute da aziende del luogo e dai sindaci dei comuni posti lungo l’asta della E 45, cosi come seppe fare all’indomani della chiusura del viadotto del Puleto, decretando lo stato di crisi regionale, mettendo a disposizione anche allora risorse per interventi immediati e chiedendo lo stato di crisi nazionale, che il governo di cui faceva parte la Lega non ha mai riconosciuto”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: