Gio. Feb 20th, 2020

Arrestato sorvegliato speciale, nel 2017 investi’ un algerino, cercando di aggredirlo con un machete

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Città di Castello, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Perugia, a carico di un pluripregiudicato di nazionalità tunisina.

L’uomo, un 49enne noto nel centro tifernate per le sue intemperanze, attualmente sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno, in virtù dei suoinumerosi pregiudizi che spaziano dai delitti contro la persona a quelli contro il patrimonio e quelli inerenti gli stupefacenti, deve scontare un residuo pena di circa 8 mesi di reclusione. 

Nello specifico, i fatti per cui il 49enne tunisino è stato arrestato e tradotto presso il carcere di Perugia, risalgono all’aprile 2017 quando, sebbene già sottoposto alla sorveglianza speciale, assieme alla moglie, probabilmente all’esito di un regolamento di conti, nella centrale piazza Garibaldi del centro tifernate, con la propria auto investì un 44enne algerino in bicicletta, cercando poi di aggredirlo con un machete. Solamente il tempestivo intervento dei Carabinieri evitò il peggio ed il tunisino venne arrestato e l’arma sequestrata.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti