Annunci
Gio. Gen 23rd, 2020

Palestra delle emozioni: cena a sostegno del progetto di promozione della lettura sensoriale

L’associazione “Palestra delle Emozioni”, in collaborazione con l’indirizzo Alberghiero dell’Istitutosuperiore “Patrizi-Baldelli- Cavallotti”, organizza una cena per contribuire alla realizzazione del progetto di promozione della lettura sensoriale “I racconti di nonna Ada. Attraverso i sensi…la meraviglia”, promosso da Centro di Consulenza Tiflodidattico ed Istituto Serafico di Assisi e rivolto a bambini (vedenti e non) dell’asilo e della scuola dell’obbligo: la riunione conviviale si terrà sabato 18 gennaio alle ore 20,30 nella sala polivalente della Società Rionale Madonna del Latte.

Costo: 20 euro

Per info e prenotazioni (entro il 16 gennaio): 

tel. 075/8526039 – 333/5763260 

percorsi@palestradelleemozioni.it

Pagina Facebook

www.palestradelleemozioni.it

“Anche il viaggio più lungo inizia con un primo passo – dichiara Iris Valorosi, presidente della “Palestra delle Emozioni – ed il primo passo di questo viaggio è coinciso con l’ultimo passo del viaggio terreno di mia mamma. Da qualche mese ero entrata in contatto con il Centro Tiflodidattico, che è ubicato all’interno dell’Istituto Serafico di Assisi ma opera in tutta l’Umbria. L’occasione era stata l’inizio di un altro viaggio ovvero la trascrizione in Braille di un testo fotografico: un progetto, questo, utopistico all’inizio ma rivelatore dopo, con il desiderio di aiutare a colmare quel “vuoto sensoriale” che spesso un non vedente vive quando si parla di fotografia. Questo primo passo mi ha fatto intraprendere un viaggio nuovo ma per me antico, quello nel mondo dei ragazzi e della scuola, questa volta visto attraverso il lavoro di chi opera con amore e professionalità affinché i bambini possano trovare una magia speciale nella lettura sensoriale con libri che si possono guardare, toccare ed ascoltare attraverso l’uso dei sensi, ma anche libri realizzati “su misura” per le esigenze specifiche di tutti, nessuno escluso. Quel “nessuno escluso” sono state le parole magiche che quell’11 giugno 2019 mi hanno fatto esprimere il desiderio si iniziare questo viaggio, che muoverà il primo passo grazie alle offerte ricevute in occasione del funerale, al ricavato della cena ed al contributo della mia famiglia, che serviranno per l’acquisto e l’autoproduzione di testi per bambini non vedenti o con altri tipi di problematiche a volte anche gravissime, ma anche per bambini senza problemi di vista ai quali sarà offerta l’opportunità di effettuare una lettura “condivisa”: gli stessi verranno bendati e potranno così scoprire il valore e la bellezza del “toccare” e la meraviglia dell’immaginazione. “Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda”: così nonna Ada potrà continuare a “raccontare” e creare meraviglie come solo una nonna sa fare per trasmettere radici e fortificare ali”.   

In occasione della cena sarà possibile prendere visione di alcuni libri “speciali”, compreso quello che ha dato inizio al viaggio: chi lo vorrà (piccoli e grandi) potrà inoltre fare esperienza della lettura sensoriale.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti