Mar. Feb 18th, 2020

Al Museo Rometti la presentazione del romanzo illustrato “Microsolchi dell'arte, viaggio a cavallo dei secoli XV e XVI attraverso l'opera di Giuliano Presciutti”

Venerdì 20 dicembre, alle ore 18, presso il Museo Rometti, verrà presentato il libro di Massimo Presciutti “Microsolchi dell’arte, viaggio a cavallo dei secoli XV e XVI attraverso l’opera di Giuliano Presciutti”. Si tratta di un romanzo illustrato di un viaggio dove natura e cultura, arte e scienza, musica e scrittura diventano strumenti utili alla scoperta di sé, delle proprie origini e delle bellezze del mondo. Una storia immaginata e reale al contempo, tra Umbria e Marche, fatta di tanti “microsolchi” che partono dal mare, valicano l’Appennino e offrono storie, opere d’arte, paesaggi e pensieri. Attraverso la personale riscoperta di un probabile antenato pittore, Giuliano Presciutti, contemporaneo e conterraneo di Raffaello attivo in Umbria e nella Marche tra il ‘400 e il ‘500, l’autore affronta questioni di largo respiro, dove riflette sulla sua idea di mondo e di società. Il viaggio che l’autore compie sulle tracce dell’artista, da Pesaro a Gubbio, da Umbertide a Roma, corredato da numerosissime vignette ed illustrazioni, è un modo per riflettere sui cambiamenti avvenuti nel mondo della Storia dell’arte e della Storia tout court, da qualsiasi prospettiva la si voglia osservare.  Massimo Presciutti (Gubbio, 1951) vive a Firenze dal 1966. Illustratore, scrittore e musicista realizza manifesti, copertine e spot pubblicitari d’animazione, dirige un laboratorio di musica, pubblica libri e libretti umoristici. Vignettista satirico, i suoi lavoro sono apparsi su “Ca Balà”, “Il Male”, “L’Espresso”, “Repubblica”. L’autore dialogherà con il responsabile del Museo Rometti, David Menghini.

Successo di Cardiologie aperte: effettuati 232 elettrocardiogrammi
Gli Ospedali di Città di Castello e Branca hanno aderito alla “Settimana per il tuo Cuore” indetta dalla Fondazione per il Tuo cuore dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri di cui il primario dott. Adriano Murrone è vice presidente, con un evento specifico “Cardiologie aperte”, che si è tenuto presso i rispettivi ambulatori di Cardiologia domenica 16.
Medici ed infermieri presenti durante la giornata, dalle ore 9 alle ore 17 hanno misurato la pressione arteriosa a 232 persone eseguendo altrettanti elettrocardiogrammi.
La giornata ha visto positivamente coinvolte anche le Associazioni di Volontariato del territorio tifernate ed eugubino da sempre vicine ai bisogni dei cittadini e delle cardiologie.
A Città di Castello particolarmente attivo il personale del Punto Informazioni de “Gli Amici del Cuore” Cardiopatici Alta Valle del Tevere presente quotidianamente negli ambulatori di cardiologia.
Ogni struttura di cardiologia ha poi realizzato le proprie attività educazionali e divulgative sulla prevenzione cardiovascolare, nel rispetto degli obiettivi che mirano a promuovere la modificazione degli stili di vita a difesa di un cuore sano. A questo scopo, per ampliare la cultura della prevenzione e diffonderla a tutti i livelli tra i nostri cittadini, è stato distribuito un kit di materiale divulgativo, realizzato dalla Fondazione per il Tuo cuore, composto da una collana di 11 opuscoli su fattori di rischio e approfondimenti sulle principali patologie, e una serie di poster che richiamano le regole d’oro della prevenzione da seguire e ricordare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In evidenza

Successo di Cardiologie aperte: effettuati 232 elettrocardiogrammi
Gli Ospedali di Città di Castello e Branca hanno aderito alla “Settimana per il tuo Cuore” indetta dalla Fondazione per il Tuo cuore dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri di cui il primario dott. Adriano Murrone è vice presidente, con un evento specifico “Cardiologie aperte”, che si è tenuto presso i rispettivi ambulatori di Cardiologia domenica 16.
Medici ed infermieri presenti durante la giornata, dalle ore 9 alle ore 17 hanno misurato la pressione arteriosa a 232 persone eseguendo altrettanti elettrocardiogrammi.
La giornata ha visto positivamente coinvolte anche le Associazioni di Volontariato del territorio tifernate ed eugubino da sempre vicine ai bisogni dei cittadini e delle cardiologie.
A Città di Castello particolarmente attivo il personale del Punto Informazioni de “Gli Amici del Cuore” Cardiopatici Alta Valle del Tevere presente quotidianamente negli ambulatori di cardiologia.
Ogni struttura di cardiologia ha poi realizzato le proprie attività educazionali e divulgative sulla prevenzione cardiovascolare, nel rispetto degli obiettivi che mirano a promuovere la modificazione degli stili di vita a difesa di un cuore sano. A questo scopo, per ampliare la cultura della prevenzione e diffonderla a tutti i livelli tra i nostri cittadini, è stato distribuito un kit di materiale divulgativo, realizzato dalla Fondazione per il Tuo cuore, composto da una collana di 11 opuscoli su fattori di rischio e approfondimenti sulle principali patologie, e una serie di poster che richiamano le regole d’oro della prevenzione da seguire e ricordare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti