Gio. Apr 9th, 2020

Pallavolo serie B1/F: Città di Castello crisi senza fine, sconfitta anche nel derby con Perugia

Non ci siamo! La quarta sconfitta consecutiva appesantisce ulteriormente la posizione di classifica della Co.Me.T. Volley Città di Castello, penultima nel girone C del campionato di Serie B1, ma ciò che preoccupa ancora di più è il modo nel quale è maturato il nuovo ko della formazione tifernate, caduta per 0-3 fra le mura amiche del Pala Ioan al cospetto della Lucky Wind Trevi in un’ora e 11 minuti di gioco. Una conferma di quanto già successo il sabato precedente a Capannori, con una squadra che ha messo a nudo i propri problemi, spalmati un po’ su tutti i fondamentali (a cominciare dal muro) e che, anche per una scarsa verve agonistica, non ha mai preso in mano della situazione nemmeno in quei pochissimi frangenti nei quali si è trovata davanti nel punteggio. Senza contare gli errori commessi. Al Trevi, che peraltro dispone di un blocco oramai consolidato, è stata quindi sufficiente una prestazione ordinata per far sua l’intera posta in palio, con buone medie di realizzazione delle sue attaccanti (Cappelli, Castellucci e Capezzali) e quindi sono più di uno i fattori sui quali adesso occorre riflettere attentamente.

Gianpaolo Sperandio, tecnico della Lucky Wind, schiera Aurora Di Arcangelo in regia, Alessandra Capezzali opposto, l’ex Valentina Mearini e Corinna Cruciani al centro, Elena Cappelli e Alessia Castellucci a lato e Sara Ciancio libero. Risponde Francesco Brighigna con la diagonale composta da Giorgia Vingaretti e Caterina Errichiello, la coppia centrale Francesca Borelli-Camilla Sergiampietri, alla banda Francesca Mancini e Margherita Lachi e libero Giada Cesari. Subito un ace della Sergiampietri e una diagonale della Lachi per il 3-1, ma il colpo della Cappelli, il punto in battuta della Cruciani e la pipe della Castellucci firmano il sorpasso fino al 9-6 per le trevane, che neutralizzano il tentativo di rimonta con un muro sulla Errichiello, un altro ace della Di Arcangelo e un primo tempo vincente della Mearini, che premia l’ottimo lavoro in difesa delle ospiti. La Lucky Wind arriva fino al 14-8, momento nel quale la Co.Me.T. reagisce con le varie Lachi, Mancini e Morelli; è tuttavia il muro sulla Sergiampietri che ferma la rincorsa, assieme a una ricezione poco pulita che poi incide anche sull’attacco. Quando la Cappelli firma i punti che allungano fino al 23-17, il set è virtualmente in mano alla compagine di Sperandio, che chiude sul 25-18 grazie a un errore in battuta della Mancini e a un muro della Castellucci sulla Errichiello.
Seconda frazione che si apre con un piccolo strappo di Trevi sull’ace della Mearini, anche se la Errichiello si riscatta con un muro proprio sulla Castellucci e con una palla spinta molto efficace. Gli errori al servizio e un fallo della Mearini consentono a Città di Castello di andare sul 6-6 e di mettere il naso avanti con la Mancini, ma una pipe sulla rete della Errichiello e un ace della Cappelli, che pesca bene la zona di conflitto, ribaltano gli equilibri. Sale allora in cattedra la Sergiampietri con un paio di primi tempi a segno e anche la Errichiello appare più tonica a muro, per quanto le padrone di casa non riescano a operare la mossa decisiva; anzi, è la Lucky Wind che ricomincia a sua volta ad alzare il muro e l’ingresso di Margherita Ursini in battuta (con un ace d’acchito) riapre il divario fino al 18-12. È allora la Borelli a promuovere la parziale riscossa in fast con due punti piazzati, mentre il terzo è fermato dal muro. Le biancorosse, ora battagliere, hanno comunque il merito di tenere in discussione l’esito della contesa fino al 19-22 realizzato con freddezza dalla Mancini, perché poi si “accende” la Capezzali e sul 24-19 per Trevi la sorte è di nuovo segnata. La Co.Me.T. arriva a quota 22 con la Errichiello e una doppia della Di Arcangelo in palleggio, prima che una diagonale della Castellucci perfezioni il 2-0 ospite.
Nella fase di avvio del terzo set, Città di Castello fa registrare l’unico vero break di tutto il derby: tutto parte da un ace della Vingaretti, con i successivi sigilli della Errichiello e della Sergiampietri per un 7-4 che è subito “rimangiato”: le attaccanti della Lucky Wind replicano immediatamente e la sempre insidiosa Cappelli concretizza l’azione del sorpasso, arrivando al 9-7 determinato da un muro sulla Lachi. Le locali non si scompongono e si riprendono il vantaggio (11-10) sull’ace della Errichiello. Si tratta però dell’ultima vera fiammata di Città di Castello: la Di Arcangelo colpisce infatti due volte in battuta e prende il largo sugli errori delle avversarie, avviando velocemente la sua squadra verso la conquista dei tre punti; il pallonetto della Capezzali senza copertura completa la striscia di 6-0 che dà il via all’accelerata finale, smorzata solo in parte dalla diagonale della Errichiello e dallo slash della Borelli (13-16), perché la battuta della Cappelli diventa l’arma letale di Trevi, combinata con muri vincenti e altre incertezze di Vingaretti e compagne, che incassano un passivo di 2-11. Sul 23-14, Sperandio regala uno spicchio di gloria alla 17enne Luna Ba Gidere, mentre la Co,Me.T. ha sostanzialmente mollato, come dimostrano l’ennesimo ace della Mearini e il colpo finale della Castellucci e per un 25-14 che la dice tutta. Se non cambia qualcosa, per Città di Castello la retrocessione rischia di essere assai più di uno spettro.

Francesco Brighigna ha poco da commentare a fine partita: “Credo che anche stasera sia andato male un po’ tutto – esordisce il coach tifernate – a parte la reazione avuta nel secondo set. Nel terzo, siamo partiti bene per poi andare in difficoltà, rimanendo bloccati su una rotazione, senza riuscire a far nostro il cambio palla anche quando la ricezione ha funzionato. Dobbiamo essere più aggressivi: Trevi ha impostato la gara su una saggia gestione della situazione e noi non l’abbiamo messa sul piano dell’agonismo”.

CO.ME.T. VOLLEY CITTA’ DI CASTELLO – LUCKY WIND TREVI VOLLEY 0-3
(18-25, 22-25, 14-25)

CO.ME.T. VOLLEY CITTA’ DI CASTELLO: Errichiello 11, Lachi 4, Borelli 7, Gobbi, Sergiampietri 5, Cesari (L) ricez. 70%, Mancini 10, Vingaretti 1. Non entrate: Leonardi, Belotti, Nardi. All. Francesco Brighigna e Claudio Nardi.


LUCKY WIND TREVI VOLLEY: Di Arcangelo 3, Mearini 10, Ciancio (L1) ricez. 58%, Ba Gidere, Capezzali 8, Cruciani 7, Castellucci 10, Ursini 1, Cappelli 13. Non entrate: Della Giovampaola, Monaci, Pioli, Giovacchini (L2). All. Gianpaolo Sperandio e Albino Bosi.


Arbitri: Fabrizio Giulietti di Perugia e Dalila Villano di Terni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: