Dom. Dic 8th, 2019

Albero del volontariato: l’8 dicembre a Città di Castello, presenti le associazioni di cinque comuni, il dettaglio delle iniziative collaterali

Per numero di partecipanti è senza alcun dubbio la più importante manifestazione umbra dedicata al volontariato e può vantare una lunga tradizione, essendo stata ideata sul finire degli anni ’90 del secolo scorso.

Un appuntamento dunque ormai consolidato, che rappresenta soprattutto un’importante occasione di visibilità “collettiva” per tante realtà quotidianamente impegnate per il bene comune. E’ un albero particolare, che fa bella mostra di sé all’approssimarsi del Natale ma che produce frutti tutto l’anno: il suo tronco ed i suoi rami sono infatti rappresentanti da tante associazioni che tendono tutte ad un fine comune, ispirato ai valori della solidarietà.

“Albero del Volontariato” è appunto il nome della manifestazione, organizzata dal Comune e dallo sportello tifernate del Cesvol (Centro servizi per il volontariato) Umbria, che ogni anno viene proposta la seconda domenica di dicembre nel centro di Città di Castello. Domenica 8 dicembre dalle ore 9 alle ore 20 (il taglio del nastro ufficiale è previsto per le ore 10,30) il Loggiato “Valerio Gildoni” sarà teatro dell’edizione 2019 di una kermesse farà registrare la partecipazione di tante associazioni non solo tifernati, che avranno l’opportunità di godere di una prestigiosa ribalta sulla quale presentarsi alla città: l’ambito operativo delle stesse è quanto mai variegato, a conferma dell’estrema articolazione del tessuto associativo altotiberino. Per alcune di loro sarà l’occasione per mettere in vendita oggetti e finanziare in tal modo la propria attività, per altre una vetrina importante per mostrare i risultati di un impegno quotidiano che non di rado diviene supporto imprescindibile per le pubbliche istituzioni. 

Come di consueto, ci saranno anche realtà non riconducibili all’alveo delle organizzazioni di volontariato, ma che nella circostanza effettueranno raccolte fondi per scopi altamente meritori. 

Le associazioni partecipanti provengono da 5 comuni (Città di Castello, San Giustino, Citerna, Monte Santa Maria Tiberina e Corciano).

A seguire l’elenco delle partecipanti:1. Gruppo Alfa2. Leo Club3. Palestra delle Emozioni4. Chiesa Evangelica (pro bambini Dalid dell’India)5. Pubblica Assistenza Tifernate – Croce Bianca 6. TifernArte7. A.R.I.-RE8. Centro accoglienza San Giovanni9. Rotaract10. A.I.C. – Associazione Italiana Celiachia  11. ANTEAS12. Nonni Civici13. Comitato per la vita “Daniele Chianelli” 14. C.A.G. – Centro Aggregazione Giovanile 15. Miao Valtiberina  16. “Il Cammino Alta Valle del Tevere – Associazione Diabetici”17. Comitato per la difesa del diritto alla salute18. Le fatiche di Ercole19. Le nonne della “Muzi Betti”  20. A.M.A. (Associazione Malattia Alzheimer) Umbria 21. Coordinamento “Insieme per la salute” * 22. A.I.P.D. 23. Amici dei musei e monumenti – Porta dell’Umbria 24. Comitato permanente di solidarietà G. Caterbi  25. CO.FA.D 26. Compagnia Balestrieri Città di Castello 27. Istituto Agrario “Ugo Patrizi” (per progetto “Prendiamoci cura” del Gruppo Volontari Umbertide) 28. AVIS  29. Hakuna Matata 30. Oratorio San Giovanni Bosco31. I fiori di lillà 32. Altotevere senza frontiere 33. Matty & Co.  34. Zuki 35. A.I.R.C. e  36. Due cuori sei zampe 37. Movimento per la vita  38. Croce Rossa Italiana 39. Centro di aiuto alla vita40. Noi d’Userna41. Festa della luce 42. Diabete on Board43. Oratorio “Per di qua” di Cerbara 44. Associazione Cardiopatici Alta Valle del Tevere “Gli Amici del Cuore” (in sede)45. Club 8.3 (Aderisce alla manifestazione con l’evento “Tavole Natalizie”46. La Boteguita (Aderisce alla manifestazione con la Bottega del commercio    equosolidale in piazza Gabriotti)

* N.B. Del Coordinamento “Insieme per la salute fanno” parte le seguenti associazioni: 

– A.A.C.C. (Associazione Altotevere Contro il Cancro)

– A.C.A.T. (Associazione Club Alcolisti in Trattamento)

– A.I.D.O. (Associazione Italiana Donatori Organi, Tessuti e Cellule)

– A.I.R.C. (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro) 

– A.M.A. Umbria (Associazione Malattia di Alzheimer)

– A.MA.RE. (Associazione Malattie Renali)

– Associazione Cardiopatici Alta Valle del Tevere “Gli Amici del Cuore”

– Comitato per la difesa del diritto alla salute

– Tribunale dei Diritti del Malato

– “Il Cammino Alta Valle del Tevere – Associazione Diabetici”

– Anteas

– C.R.I. (Croce Rossa Italiana)

                                INIZIATIVE COLLATERALI

Nel corso della mattinata, in Largo Gildoni, l’AACC (Associazione Altotevere Contro il Cancro) presenterà alla cittadinanza la nuova autovettura Fiat Cuboacquistata recentemente dal sodalizio grazie ad alcune generose donazioni di aziende e privati. Il veicolo, attrezzato per consentire l’accesso da parte di soggetti con disabilità, verrà utilizzato dall’associazione per il servizio di assistenza domiciliare e per il trasporto di malati verso strutture sanitarie. 

L’associazione Hakuna Matata Odv proporrà invece il “Libro a più mani”: da una traccia iniziale proposta dall’associazione, con il contributo di tutti coloro che vorranno aderire all’iniziativa verrà costruita una storia.

L’associazione “Palestra delle Emozioni” proietterà le immagini del libro fotografico “Meravigliosa Terra Umbra” della sua presidente Iris Valorosi, del quale è stata realizzata anche una versione con testo e commento in braille curata dal Centro di Consulenza Tiflodidattica di Assisi (si tratta del primo libro fotografico realizzato in Italia che può essere “letto” anche da persone prive della vista) che sarà anch’essa presentata nel corso della manifestazione.

Vin brulè a cura dell’associazione “I fiori di lillà”

“L’albero del volontariato – dichiarano il sindaco Luciano Bacchetta e gli assessori Riccardo Carletti e Luciana Bassini – è ormai diventata la vetrina regionale della solidarietà grazie al Cesvol ed alle numerose associazioni protagoniste di quest’importante rassegna del terzo settore e non solo. Il Comune di Città di Castello, da sempre in prima linea nel sostenere la manifestazione, ringrazia gli organizzatori e le associazioni per l’entusiasmo e la qualità della proposta che coinvolge diversi settore della nostra comunità locale. Quella che si celebra domenica 8 dicembre sarà anche l’edizione che inaugura il nuovo corso rinnovato e funzionale delle Logge Bufalini, storica sede della manifestazione”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti