Ven. Nov 22nd, 2019

Traumatologia sportiva, parte l’attività ambulatoriale al San Donato Novità dal 1 ottobre. Il direttore dell’Ortopedia: “Tanti progetti in cantiere”

Un ambulatorio mensile per la traumatologia sportiva. Aprirà al San Donato dal prossimo 1 ottobre grazie alla collaborazione ormai radicata tra Asl Toscana sud est e ospedale di Careggi. L’ambulatorio sarà infatti gestito dal chirurgo Giampaolo Prestia, in forza alla Ortopedia aretina, e dal chirurgo di Careggi, Fabrizio Matassi.

Questa novità rientra nella convenzione, appena rinnovata con lo stesso Matassi, che vede il professionista già impegnato da alcuni anni all’ospedale di Sansepolcro per l’attività diagnostica e chirurgica nell’ambito di eventi traumatici acuti e sovraccarichi funzionali legati alla pratica sportiva. La convenzione per Sansepolcro è stata quindi appena rinnovata per un anno e prevede questo ampliamento, con un ambulatorio che si terrà ad Arezzo una volta al mese. I casi da sottoporre a intervento saranno poi di competenza dell’ospedale della Valtiberina.

“Si tratta di un servizio molto importante, che va ad arricchire il ventaglio di attività portate avanti – spiega Roberto Redi, direttore dell’Ortopedia – Il nostro reparto si sta riorganizzando e, soprattutto, stiamo procedendo ad una specializzazione dei medici per offrire all’utenza una competenza sempre più superspecialistica e differenziata. La sinergia con Careggi, in primis grazie al direttore della Clinica Ortopedica dell’Università di Firenze Massimo Innocenti, è per noi motivo di stimolo e soddisfazione. I nostri professionisti stanno crescendo e abbiamo numerosi progetti in cantiere”.

Per accedere all’ambulatorio della Traumatologia sportiva del San Donato, è necessaria la prenotazione al CUP.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti