Gio. Nov 21st, 2019

I Lift chiudono con un trionfo la loro estate sui palchi

Dopo i successi al Roccalling Festival in provincia di Latina, al GallinaRock – Festival per Nuovi Talenti in provincia di Frosinone e l’ottimo risultato ottenuto al DistrArte Festival di Ascoli Piceno, la band altotiberina Lift, nell’ultima tappa dell’estate, conquista la vetta della graduatoria finale anche a Montefelcino, in provincia di Pesaro e Urbino, portando a casa, sabato 21 settembre, il primo premio della IV edizione del Divinamente Cantando Festival, consegnato direttamente dalle mani del Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Giuseppe Paolini ospite del festival e della tradizionale Festa dell’Uva del piccolo centro marchigiano che vedrà la sua serata conclusiva domenica 29 settembre.
Sfidando sul palco band provenienti da Marche, Emilia-Romagna e Umbria, la band altotiberina ha prima superato le semifinali piazzandosi al primo posto ex aequo con gli Hell&Then, solida formazione hard-rock/melodic-metal eugubina, per poi ottenere il miglior favore della giuria in finale eseguendo, oltre la cover richiesta dal regolamento del festival, Lo dice Freud (È solo un Incubo), il brano con il quale è stato inaugurato il canale ufficiale VEVO su Youtube (liftofficialVEVO, ndr) e la neonata, ma già grande, Che Regni il Caos che ha raccolto applausi anche durante le ultime uscite dei Lift al GallinaRock e DistrArte, ad agosto, e al Beat Festival di Empoli lo scorso 6 settembre.
“Il nostro piccolo giro d’Italia è stato galvanizzante quest’anno, – fa sapere la band – e vogliamo considerare un premio al nostro impegno, oltre questi per noi importanti riconoscimenti, anche l’essere stati ospitati in eventi come il Villaggio Rock di Castiglion Fiorentino e, soprattutto, al Mengo Music Fest di Arezzo e al Beat Festival di Empoli che sono davvero il top per progetti come il nostro! Tutto questo ci fa pensare che stiamo facendo bene e che il nostro modo di comunicare attraverso la musica è apprezzato e compreso. Ci godiamo ora questa ultima vittoria ma da domani sicuramente ricominceremo a lavorare guardando sempre in avanti per far crescere questa entusiasmante esperienza.”
Un’esperienza che sembra confermare il buon lavoro fatto fino alla pubblicazione de Il Primo Album in Italiano, che è valso ai Lift anche la nomina come miglior band del mese nello scorso marzo da parte della rivista specializzata System Failure, ma fa ben sperare per il futuro considerando il successo riscosso dai nuovi inediti (come la succitata Che Regni il Caos) che fino ad ora sono stati eseguiti solo dal vivo durante i festival ai quali la band, formata da Giulia Giovagnoli, Baz e Sara Ciabucchi (ormai sempre accompagnata nei live dall’immancabile batterista Francesco Cecconi), ha preso parte.>>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti