Gio. Nov 21st, 2019

Aspettando il 18 settembre… una giornata dedicata al progetto DRC!

Il 18 settembre, a partire dalle ore 9.30, si terrà presso il Centro Mater Gratiae di Montemorcino, a Perugia, l’evento conclusivo del progetto DRC – Digital Responsible Citizenship in a Connected World. Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea e partito nell’ottobre del 2017, è stato portato avanti da un partenariato internazionale tra Cipro, Grecia, Irlanda e Italia. In Italia, ha coinvolto gli Istituti Comprensivi: Istituto Comprensivo Perugia 4, Istituto Comprensivo Gentile da Foligno e Istituto Comprensivo Bevagna-Cannara, con l’obiettivo di sviluppare le competenze e il livello di alfabetizzazione in campo digitale dei giovani studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, per renderli cittadini digitali responsabili nel nostro nuovo mondo interconnesso.

Sulle scuole coinvolte

L’Istituto comprensivo di Perugia 4 annovera un riconoscimento nazionale in materia di problem solving, avendo partecipato al concorso Le Olimpiadi del Problem Solving, ed essendosi posizionata sul podio nelle categorie di: primo posto nella Gara a Squadre per la Scuola Primaria; terzo posto nella Gara a Squadre per la Scuola Secondaria di Primo Grado; terzo punteggio nazionale per la Gara Individuale. La Scuola Secondaria di primo grado Carducci Purgotti ha inoltre partecipato alla Settimana del Coding Europea (CodeWeek.org).

La Scuola Media Gentile da Foligno vanta un’ampia esperienza nel campo del digitale, avendo partecipato a progetti, concorsi ed eventi a livello nazionale. Uno fra tanti, il progetto Penelope to Code, che coniuga esperienze di programmazione e attività manuali come il ricamo, il disegno, la danza e la musica, ed è rivolto non solo agli studenti dai 3 ai 14 anni, ma anche alle loro famiglie e agli insegnanti delle scuole. Il progetto è stato presentato all’evento nazionale #FuturaGenova2019, settimana dedicata alla comprensione e attuazione del Piano Nazionale Scuola Digitale.

La Scuola Primaria di Cannara presenta un approccio multidisciplinare volto a costruire un legame con il territorio, condividendo i progetti e le conoscenze sviluppati nel corso del lavoro scolastico con la comunità di Cannara. Il contributo della scuola al progetto DRC si è incentrato sull’uso consapevole dell’acqua come risorsa, nell’ottica di promuovere gli obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda 2030, e nello specifico gli obiettivi 6 – Acqua pulita e servizi igienico-sanitari e 12 – Consumo e produzione responsabili.

Sull’evento

L’evento del 18 settembre sarà una giornata dedicata all’inclusione del digitale nelle scuole, e prevederà:

● La presentazione dei progetti che Tamat porta avanti con le scuole del territorio, con focus specifico sul progetto DRC e su ciò che le scuole hanno realizzato nel corso del suo svolgimento;

● Interventi da parte di:

○ Sonia Montegiove, della Rete Animatori Digitali Umbria;

○ Michele Carpentieri, del Telefono Azzurro, che racconterà il progetto Vivi Internet al meglio, in merito a cittadinanza digitale per un uso consapevole e maturo della rete;

○ Alessandro Moretti, Presidente di ACLI Perugia, che presenterà il concorso per le scuole “Naturalmente Bambini 2019”

● Visita guidata del parco agro-solidale creato all’interno del progetto ColtiviAmo l’Integrazione, finanziato dal Fondo Asilo Migrazione e Integrazione del Ministero degli Interni, e coordinato da Tamat insieme alla start up SE Lambe’ gestita da giovani migranti e rifugiati;

● Due attività laboratoriali per gli studenti delle scuole primarie e secondarie a cura della Cooperativa DENSA:

1. Se vedo, credo? Per contrastare la diffusione di false notizie.

2. Paesaggi Personali – Per la composizione visiva e la realizzazione di brevi animazioni video a tema naturalistico.

Sui partner del progetto

Il progetto DRC – Digital Responsible Citizenship in a Connected World, è frutto della collaborazione di un partenariato internazionale: CARDET, partner cipriota e coordinatore del progetto, InnovADE Ltd. partner cipriota, Tamat NGO partner italiano, La Scuola Primaria di Rafina partner greco e Future in Perspective Limited partner irlandese.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti