San Giustino, istituzione della Cosap in sostituzione della Tosap e nuovo regolamento applicativo, tra gli argomenti dell’ultima seduta del parlamentino. Discusse durante l’assise anche numerose interrogazioni

Mercoledì 11 settembre è tornato a riunirsi il consiglio comunale di San Giustino. Approvati con voto unanime i verbali della precedente seduta. Nessuna irregolarità, invece, è emersa nei 130 atti estratti a campione per il controllo della regolarità amministrativa. Nominati anche i componenti del consiglio delle autonomie locali: sono Walter Braccalenti per la maggioranza e Lucia Vitali per l’opposizione. Declassato anche un piccolo tratto di strada vicinale denominata “Di Casalino e del Rio” con contestuale cessione ai frontisti.

BILANCIO – Passata a maggioranza la variazione di bilancio illustrata dall’assessore Simone Selvaggi. “Si tratta di una variazione che recepisce perlopiù indicazioni pervenute dagli uffici per adeguamenti tecnici. Da segnalare solamente un contributo regionale di 7mila euro per attività d’infanzia e circa 9mila europer manutenzioni. Passa anche il punto che prevede l’istituzione del COSAP in sostituzione della TOSAP. “Non è solo un gioco di parole – spiega Selvaggi – ma la modifica ci permette di disciplinare questa tipologia di entrata in maniera più consona alle esigenze del territorio. Abbiamo svecchiato un regolamento in vigore dal 1995 ed è stata l’occasione per renderlo più leggibile e di più semplice consultazione. Anche la modulistica per le richieste delle concessioni sia permanenti che temporanee verrà semplificata. Sono previste agevolazioni per i pubblici esercizi oggi non disciplinate e abbiamo ampliato la platea delle attività esenti e/o escluse. Entrerà in vigore dal 1° gennaio 2020”.Approvato anche il bilancio consolidato dell’esercizio 2018: nessuna delle società partecipate è in perdita.

INTERROGAZIONI – Diverse le interrogazioni presentate dai consiglieri comunali di opposizione di Patto Civico. L’assessore Valenti risponde al consigliere Nocchi e Croci che, vista la velocità su alcune strade nella frazione di Selci, chiedono l’installazione dei dissuasori. “Il piano è oramai in vigore da circa tre anni e abbiamo assistito a una diminuzione dei sinistri: valutiamo comunque la possibilità e la fattibilità d’istallazione dei dissuasori”. Lo stesso Valenti, poi, risponde anche all’interrogazione della consigliere Veschi sulla manutenzione dell’invaso sul Vertola. “Affidata a una ditta esterna la pulizia del canale di scolo”. Inoltre, nel rispondere alle serie di interrogazioni presentate da Belloni annuncia “l’imminente gara per l’abbattimento di piante pericolose e la potatura di quelle che necessitano di manutenzione, così come saranno sistemate le forazze per il corretto deflusso delle acque piovane insieme alla realizzazione di un piano risolutivo su alcuni punti del territorio più a rischio”. Il consigliere Croci interroga l’assessore Valenti sulla pericolosità della strada comunale di San Martino in località Rosadoni e riceve rassicurazioni sul fatto che nel giro di poco tempo verrà trovata una soluzione definitiva a questo annoso problema. Si conclude la seduta con una interrogazione sulla viabilità del capoluogo e del centro, presentata da Lucia Vitali alla quale ha risposto il sindaco Paolo Fratini. “E’ sempre stata oggetto di particolare attenzione già dalla scorsa legislatura. In tutte le soluzioni che ci sono state proposte dallo studio sulla viabilità veniva evidenziata la problematica di via Gubbio: dovevamo fare una prova ed è stata fatta, invertendo il senso di marcia. Ad ottobre verrà inaugurata la nuova rotonda sulla variante e potremo vedere già le prime modifiche ai flussi di traffico”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: