E’ record di turisti nelle strutture museali della Diocesi di Città di Castello

Notevole l’affluenza turistica nelle strutture museali della Diocesi di Città di Castello in occasione di questo periodo estivo che vede l’avvicinarsi della festività dell’Assunzione di Maria. I visitatori – dichiara Catia Cecchetti – soprattutto italiani e gruppi di famiglia hanno apprezzato la cardpromozionale Ecclesia che consente biglietti agevolati in numerose strutture convenzionate civiche ed ecclesiastiche dell’Umbria e della Toscana.  Possibile la visita nelle strutture diocesane nel comprensorio Alto Tiberino, in particolare l’Oratorio di San Crescentino a Morra dove è possibile ammirare il ciclo ad affresco cristologioco di mano del cortonese Luca Signorelli e la piccola statua policroma raffigurante la Madonna di Donatello a Citerna conservata nella piccola sacrestia nella Chiesa di San Francesco. Una media di 90 visitatori al giorno ha visitato il Museo diocesano ed il Campanile cilindrico. Soprattutto quest’ultimo è stato particolarmente apprezzato per la sua bellezza e per il recupero architettonico. Le aperture di lunedì, giorno tradizionalmente di chiusura, previste per tutto il mese di agosto, ha visto la massima affluenza di visitatori. Notevole il consenso dei visitatori per la grande tavola ad olio di Rosso Fiorentino Il Cristo Risorto in Gloriae per il Paliotto di Celestino II esempio di oreficeria romanica del XII secolo.

Per informazioni: 075 8554705 – museo@diocesidicastello.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: