Mar. Feb 18th, 2020

La mostra “L’ambiguità della percezione” visitabile alla Rocca fino al 1° settembre

Sarà visitabile fino al 1° settembre presso la Rocca-Centro per l’arte contemporanea di Umbertide la mostra “L’ambiguità della percezione”, dell’artista Sandi Renko. L’esposizione, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Umbertide, è stata inaugurata lo scorso 29 giugno alla presenza dell’artista, del consigliere comunale Ettore Spatoloni, del curatore Giorgio Bonomi e dell’organizzatore Giorgio Ferrarin. La mostra ospita opere che vanno dalla fine degli anni Sessanta (epoca degli esordi artistici di Renko) ad oggi, con lavori realizzati proprio per gli affascinanti spazi storici della Rocca.
Le opere di Renko a prima vista possono apparire un abile esercizio di tipo geometrico o, addirittura, una sorta di “gioco” visivo, infatti le immagini dei suoi lavori, se si guardano frontalmente, dal lato destro e da quello sinistro, appaiono “diverse” e quasi “in movimento”, se poi osserviamo la composizione, le cromie, i materiali, aumenta il piacere visivo. Oltre ai quadri, Renko realizza sculture di varie dimensioni, sempre con la variabilità delle immagini ed è attivo anche nel design.
Sandi Renko nasce a Trieste nel 1949 e vive tra questa città e Padova. Il suo lavoro artistico potrebbe definirsi “post-optical”, rientrando nel filone della passata arte cinetica ed optical, cioè le immagini astratte dei suoi quadri o delle sculture offrono visioni diverse a seconda della posizione che l’osservatore assume e, sebbene le superfici siano bidimensionali, appaiono tridimensionali. Negli anni Duemila intensifica la sua produzione ed espone con regolarità in Italia, Germania, Slovenia, Austria e a New York.
“L’ambiguità della percezione” potrà essere visitata nei seguenti giorni e orari: dal martedì alla domenica, Ferragosto compreso, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30. Chiuso il lunedì.
 

Successo di Cardiologie aperte: effettuati 232 elettrocardiogrammi
Gli Ospedali di Città di Castello e Branca hanno aderito alla “Settimana per il tuo Cuore” indetta dalla Fondazione per il Tuo cuore dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri di cui il primario dott. Adriano Murrone è vice presidente, con un evento specifico “Cardiologie aperte”, che si è tenuto presso i rispettivi ambulatori di Cardiologia domenica 16.
Medici ed infermieri presenti durante la giornata, dalle ore 9 alle ore 17 hanno misurato la pressione arteriosa a 232 persone eseguendo altrettanti elettrocardiogrammi.
La giornata ha visto positivamente coinvolte anche le Associazioni di Volontariato del territorio tifernate ed eugubino da sempre vicine ai bisogni dei cittadini e delle cardiologie.
A Città di Castello particolarmente attivo il personale del Punto Informazioni de “Gli Amici del Cuore” Cardiopatici Alta Valle del Tevere presente quotidianamente negli ambulatori di cardiologia.
Ogni struttura di cardiologia ha poi realizzato le proprie attività educazionali e divulgative sulla prevenzione cardiovascolare, nel rispetto degli obiettivi che mirano a promuovere la modificazione degli stili di vita a difesa di un cuore sano. A questo scopo, per ampliare la cultura della prevenzione e diffonderla a tutti i livelli tra i nostri cittadini, è stato distribuito un kit di materiale divulgativo, realizzato dalla Fondazione per il Tuo cuore, composto da una collana di 11 opuscoli su fattori di rischio e approfondimenti sulle principali patologie, e una serie di poster che richiamano le regole d’oro della prevenzione da seguire e ricordare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In evidenza

Successo di Cardiologie aperte: effettuati 232 elettrocardiogrammi
Gli Ospedali di Città di Castello e Branca hanno aderito alla “Settimana per il tuo Cuore” indetta dalla Fondazione per il Tuo cuore dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri di cui il primario dott. Adriano Murrone è vice presidente, con un evento specifico “Cardiologie aperte”, che si è tenuto presso i rispettivi ambulatori di Cardiologia domenica 16.
Medici ed infermieri presenti durante la giornata, dalle ore 9 alle ore 17 hanno misurato la pressione arteriosa a 232 persone eseguendo altrettanti elettrocardiogrammi.
La giornata ha visto positivamente coinvolte anche le Associazioni di Volontariato del territorio tifernate ed eugubino da sempre vicine ai bisogni dei cittadini e delle cardiologie.
A Città di Castello particolarmente attivo il personale del Punto Informazioni de “Gli Amici del Cuore” Cardiopatici Alta Valle del Tevere presente quotidianamente negli ambulatori di cardiologia.
Ogni struttura di cardiologia ha poi realizzato le proprie attività educazionali e divulgative sulla prevenzione cardiovascolare, nel rispetto degli obiettivi che mirano a promuovere la modificazione degli stili di vita a difesa di un cuore sano. A questo scopo, per ampliare la cultura della prevenzione e diffonderla a tutti i livelli tra i nostri cittadini, è stato distribuito un kit di materiale divulgativo, realizzato dalla Fondazione per il Tuo cuore, composto da una collana di 11 opuscoli su fattori di rischio e approfondimenti sulle principali patologie, e una serie di poster che richiamano le regole d’oro della prevenzione da seguire e ricordare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti