“Grande raccolta viveri”: un fine settimana di solidarietà per le famiglie bisognose del nostro territorio e i bambini del Kosovo all’interno dell’iniziativa “Se i giovani si muovono…”

Torna la “Grande raccolta viveri” di Altotevere senza frontiere Onlus (Asf Onlus). Sabato 4 maggio 2019, nell’arco di tutta la giornata, i nostri volontari saranno presenti nei supermercati dell’Alta Valle del Tevere a Città di Castello, San Giustino a Sansepolcro, per una raccolta di generi di prima necessità in favore dei progetti di Asf per le famiglie bisognose del territorio e per i bambini del Kosovo. Sarà una intensa giornata di solidarietà che parte da chi è più vicino a noi per giungere in campo internazionale.

Gli aiuti raccolti serviranno, in base alle esigenze e alle specifiche richieste, a sostenere due realtà: l’Emporio della solidarietà di Città di Castello, il supermercato solidale dove le famiglie in situazione di difficoltà del nostro territorio possono fare la spesa gratis; la casa famiglia per bambini e ragazzi di Leskoc, in Kosovo, dove i volontari Asf prestano regolarmente servizio. Saranno gli stessi volontari a preparare la spedizione del carico e, la prossima estate, a occuparsi della distribuzione dei viveri ai bambini e a 200 famiglie povere. Nelle scorse settimane la raccolta si è svolta anche nel territorio del Casentino, grazie all’impegno dei giovani della sezione Casentino senza frontiere. 

La raccolta viveri coinvolgerà alcuni dei principali supermercati di Sansepolcro (Famila), San Giustino (Conad) e Città di Castello (Gala, Coop, Cross, Risparmio casa, Famila, Emi, Todis, A&O): l’elenco completo e aggiornato sarà disponibile sul sito www.altoteveresenzafrontiere.it e sulla pagina Facebook “Altotevere senza frontiere”. 

Chi volesse dare una mano o avere maggiori informazioni, può contattare i numeri operativi 320 4223695, 329 2055680, la mail info@altoteveresenzafrontiere.it.

 A fare da “cornice” alla raccolta viveri ci sarà la tre giorni “Se i giovani si muovono…”, promossa congiuntamente da varie associazioni e realtà del volontariato, che comincerà venerdì sera al teatrino di San Pio a Città di Castello con una serata di testimonianze e racconti sui giovani e il volontariato, per concludersi, domenica mattina, con la visita agli anziani della residenza “Muzi Betti”. L’obiettivo dell’iniziativa è quella di coinvolgere i giovani altotiberini nelle tematiche sociali, del volontariato, del rispetto dell’ambiente e della bellezza dello stare insieme.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: