Lun. Mar 30th, 2020

Città di Castello nel direttivo dell’associazione “città del tartufo”

Nell’anno della 40° edizione della Mostra nazionale, Città di Castello è entrata nel direttivo dell’associazione nazionale Città del tartufo che ha riunito nei giorni scorsi l’assemblea dei soci a Scheggino. L’associazione riunisce circa 50 città italiane, le realtà maggiormente votate al questo prodotto del sottobosco ed è impegnata nella valorizzazione a tutti i livelli, nazionale ed internazionale dell’eccellenza del sottobosco e della cultura che ha prodotto. In questo senso ha portato avanti la campagna per il riconoscimento di patrimonio immateriale Unesco della cavatura del tartufo e sta organizzando attività che possano portare in evidenza nelle maggiori piazze dell’enogastronomia, da Fico a New York, questo prodotto made in Italy. La partecipazione di Città di Castello all’Associazione si pone all’interno di questo interesse ed è particolarmente significativa per i numeri di cavatori, circa 2000, che operano nel territorio e per la peculiarità della trifola, che in Alto Tevere è diffusa e oggetto di una pratica molto specifica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: