Sab. Ott 19th, 2019

Sansepolcro sulla Lonely Planet: la giornalista Virginia Maxwell in visita nella Città di Piero

lonely-planet-sansepolcro.jpgLo scorso lunedì 18 marzo la comunità di Sansepolcro ha avuto il piacere di ospitare in città la giornalista australiana Virginia Maxwell, autorevole firma della celebre casa editrice Lonely Planet, assieme al marito Peter, funzionario del governo australiano. Tra le migliori pubblicazioni in circolazione dedicate al tema del viaggio, le guide targate Lonely Planet accompagnano il turista in tutto il mondo raccogliendo indicazioni e spunti per organizzare al meglio il proprio itinerario.

La visita della dottoressa Maxwell nella città di Piero della Francesca, dove peraltro era già stata in passato, ha rappresentato la tappa intermedia del suo tour nella Valtiberina Toscana dopo la visita della sera precedente ad Anghiari e prima dello spostamento a Caprese Michelangelo del giorno successivo.

Accompagnata dall’impiegata dell’Ufficio Turistico Maja Malbasa e dalla guida autorizzata Eleonora Silvestri, vicepresidente del Centro Guide Arezzo e Provincia, la giornalista ha innanzitutto fatto tappa al Museo Civico, dove ha potuto ammirare la Resurrezione restaurata, e successivamente a Casa di Piero, al Museo della Vetrata Antica e agli spazi di CasermArcheologica. Immancabile il tour delle chiese del centro, tra cui il Duomo, la Chiesa di Sant’Antonio, la Chiesa di San Rocco e oratorio e Santa Maria delle Grazie.

In questa sua seconda esperienza a Sansepolcro la scrittrice ha scelto in modo del tutto autonomo le strutture dove mangiare e dormire. In tutti i casi il servizio e l’accoglienza sono stati giudicati impeccabili dalla coppia.

L’assessore Luca Galli sottolinea come, al pari dei vari magazine e blog tour o delle partecipazioni a Sereno Variabile e FICO Eataly World, anche questa sia un’occasione di grande prestigio per promuovere e valorizzare le eccellenze turistiche del territorio. “La Lonely Planet è da sempre un punto di riferimento per gli amanti del viaggio di tutto il mondo – spiega Galli – Essere presenti con ricchezza e abbondanza di informazioni sulle guide turistiche più accreditate è un aspetto fondamentale per attirare visitatori nella nostra città.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti